Ciao, ciao, Amsterdam

Prosegue il viaggio attraverso l’Olanda, in auto, Germania, Norvegia, Inghilterra, in crociera, e con soggiorno finale ad Amsterdam. Cronaca del 18 luglio.

Purtroppo oggi è l’ultimo giorno di vacanza. Tre settimane sono volate come portate via da un alito di vento. L’addetto della reception del Nova Hotel chiama un taxi e ci dice di aspettare all’interno dell’albergo. Girano infatti falsi taxi che caricano i turisti per condurli in luoghi isolati e rapinarli.
Che Amsterdam non fosse una città tranquilla lo avevamo capito dal fatto che la porta dell’hotel viene tenuta chiusa, per entrare si deve suonare, tipo gioielleria.

Arriva il tassista che si presenta all’addetto dell’hotel e, ottenuto l’OK, ci carica nella sua Mercedes. Abbiamo tre valigie, tre trolley da bagaglio a mano e un paio di zaini. Il viaggio fino a Schiphol, a tassametro, ci costa 48 €.

La procedura di imbarco è veloce perché abbiamo fatto il web check in ieri e stampato le carte d’imbarco in hotel. Quindi consegnano i bagagli all’apposito sportello e passiamo il controllo. A Schiphol ci sono molto negozi con prezzi mediamente cari a meno che non ci sia qualche offerta. E’ l’occasione giusta per gli ultimi acquisti.

Alle 13:25 decolliamo con Lufthansa diretti a Francoforte dove atterriamo con una ventina di minuti di ritardo rispetto alle 14:35. Alle 15:45 dobbiamo ripartire per Roma, ma l’aereo è in overbooking e gli addetti della compagnia cercano volontari che, in cambio di soldi, prendano l’aereo successivo. Non ci proponiamo per non lasciare le valige a girare da sole sul nastro a Fiumicino. Si parte con un po’ di ritardo.
Al gate ci sono i tornelli con lettore ottico. Dato che abbiamo la carta d’imbarco elettronica, la passiamo davanti al lettore ed entriamo mentre gli altri fanno la fila per mostrare la propria carta d’imbarco alle addette.

Alle 17:30 atterriamo in orario a Fiumicino, durante il volo abbiamo recuperato il ritardo in partenza.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *