Kind of blue, la leggenda del jazz

Proprio oggi, ma 53 anni fa, furono registrati i primi tre pezzi di Kind of Blue, manifesto del jazz modale e pietra miliare  della storia del Jazz. Successivamente, il 22 aprile del 1959, furono registrati Flamenco Sketches, e All Blues che con So What, Freddie Freeloader e Blue in Green, completarono l’album, poi pubblicato ad agosto. La registrazione ebbe luogo a New York, in una chiesa sconsacrata sulla 30a strada, trasformata dalla Columbia in sala d’incisione.

Miles Davis convocò il gruppo, distribuì dei foglietti, disse: “Tu fai questo, tu fai quello”, poi si misero a suonare. Certo non erano musicisti qualsiasi: John Coltrane, Julian “Cannonball” Adderley, Wynton Kelly, Bill Evans, Paul Chambers e Jimmy Cobb.

Ashley Kahn, autore di Kind of Blue: The Making of the Miles Davis Masterpiece, dice che la registrazione risultante possiede quasi una qualità spirituale poiché i musicisti, in particolare Coltrane, sembrarono prendere un approccio riverente alla composizione (in fondo ho messo il link all’audio di questo documentario).

Su youtube ho trovato il video della registrazione di So What. E’ buffo come Miles Davis se ne stia dietro a fumare l’assolo di Coltrane.


Miles Davis Quintet – So What di Delta_Mike

Fonti e approfondimenti consigliati:
Miles Davis: ‘Kind of blue’ su NPR Music;
Miles Davis, Kind of blue su Onda Rock;
Kind of blue su Wikipedia.

2,472 thoughts on “Kind of blue, la leggenda del jazz

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *