Da New York al Connecticut

Dalla 46th alla 55th Street la passeggiata è breve specie se inizio e fine percorso sono tra la 5a e la 6a Avenue. Siamo usciti dall’hotel per andare a ritirare l’auto prenotata con la Hertz. Ci consegnano un Chevrolet Suburban lungo sempre ed alto di più … è enorme. Siamo in 6 con 6 valige e dentro si sta comodi.

Guidiamo fino all’hotel per recuperare mogli, figli e valigie eppoi via verso il Connecticut. Uscire da New York risulta assai semplice e rapido, incontriamo traffico fuori sulla I-95 prima di andare a prendere la 15 panoramica tra il verde degli alberi.

Come da programma ci fermiamo a Norwalk per visitare la Lockwood Mansion, una casa vittoriana di 65 stanze costruite nel 1868 dal magnate Lockwood. Una simpatica signora non più giovane ci guida nella residenza narrando la storia della famiglia Lockwood e della famiglia Matthews entrata in possesso della casa nel 1876. Con noi c’è un altro visitatore, un giovane di Washington discendente di Lockwood venuto a scoprire le radici di famiglia. La signora si appassiona nel raccontarci e mostrarci le meraviglie di questa residenza, il tempo passa senza che ce ne accorgiamo.

New Haven è la tappa successiva, l’università di Yale occupa gran parte del centro cittadino con una serie di edifici in stile inglese: non sembra di essere in America. Incontriamo Ciccio, un operaio albanese impegnato nella ristrutturazione di uno dei college più antichi. Ciccio parla molto bene italiano, ci racconta della sorella che lavora in Italia e di quanto sia cara la vita da noi rispetto agli States. Ci accompagna alla Woman’s table, una grande pietra scura su cui sono incisi i numeri dei laureati di ogni anno. Seguiamo il percorso di visita consigliato dal sito di Yale. Quando ripartiamo decidiamo di sfoltire il programma, dirigiamo su Branford per lasciare la valigie al Days Inn prenotato in precedenza eppoi ci fiondiamo su Clinton dove ci sta aspettando il Clinton Cross Premium Outlets che chiude alle 21:00. Siamo partiti con le valigie vuote dall’Italia, iniziamo a riempirle qui. A cena ci fermiamo a Guilford al “First & Last Tavern”, una grande scelta. Con 180 $ in 6 inclusa mancia mangiamo molto bene ed anche tanto … troppo! Stupefacente la pizza che oltre ad essere enorme era anche assolutamente paragonabile alle nostre.

Vai alla prossima cronaca oppure all’indice delle tappe.

2 thoughts on “Da New York al Connecticut

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *