Bye bye Connecticut

Da Groton a Mystic la distanza è molto breve. Iniziamo con il Mystic Seaport un museo con 3 baleniere ed annesso villaggio del 17° secolo. Si visitano la bottega del fabbro, la tipografia, la banca, il general store e tutte le attività commerciali di un villaggio di pescatori dell’epoca. All’interno di molte case ci sono gli addetti che spiegano l’uso degli attrezzi del mestiere. Sulle baleniere abbiamo assistito a dimostrazioni pratiche di sollevamento dell’ancora, di issaggio delle vele e di avvistamento della balena con messa in mare della lancia con a bordo gli arpioni. Il luogo è stato molto interessante, ci può passare tranquillamente la giornata, noi dopo quasi 3 ore ci siamo spostati al Mystic Aquarium situato non lontano dal Seaport.

Anche qui si può trascorrere un’intera giornata, noi in quasi 2 ore abbiamo ammirato le evoluzioni delle beluga, delle piccole balene, i pinguini ed i leoni di mare. Molto interessante la parte al coperto con i piranha ed altre specie animali.

Poi abbiamo attraversato la strada e raggiunto l’Olde Mystik Village, situato affianco all’Acquario. 55 negozi in una ricostruzione di un villaggio del 17-18° secolo. Qui abbiamo pranzato con panini all’aragosta.

A Stonington abbiamo visitato il vecchio faro che ospita anche un piccolo museo. Bellissimo posto, tanto verde e tante belle case.

Abbiamo lasciato il Connecticut per entrare nel Rhode Island, ci siamo diretti a Westerly al Watch Hill Point dove abbiamo visitato l’omonimo faro, da fuori, il faro che abbiamo raggiunto con una breve passeggiata. La Lighthouse Road infatti è interdetta ai veicoli di chi non ci abita. Il paesino è una località di villeggiatura esclusiva, splendide case e prezzi all’altezza: 2 $ per mezzo litro d’acqua.

A quasi un’ora di strada abbiamo fotografato lo splendito Point Judith Light, situato appunto a Point Judith. Il faro è in funzione, come quello di Watch Hill, ma qui si può accedere all’area della Guardia Costiera.

Il programma prevedeva altre visite, ma data l’ora puntiamo sul La Quinta di Warwick che abbiamo prenotato per ben 33 $ a stanza tripla con prima colazione e adsl wireless (un’offertona on line!). Oggi è il momento della lavanderia ed approfittiamo della lavatrice e dell’asciugatrice a quarti di dollaro (1,25 $ a lavaggio) dell’hotel.

Ceniamo da Bickenford’s, un locale aperto 24 ore situato nei pressi del La Quinta. Per 16,99 $ prendiamo l’aragosta bollita con 2 contorni e birra. Alla fine spendiamo 160 $ in sei compresi il dessert e tutto il resto.

Vai alla prossima cronaca oppure all’indice delle tappe.

6 thoughts on “Bye bye Connecticut

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *