Apple chiude a Linux, io chiudo a Apple

Da Ossblog.it apprendo che i nuovi Ipod non saranno più gestibili con GNU/Linux, ne consegue che i 2 ipod video che possiedo saranno gli ultimi e quando arriveranno al capolinea saranno sostituiti da lettori di marche compatibili con GNU/Linux.
Il discorso non è applicabile solo alla Apple ma a tutti produttori che non tengono conto di chi utilizza sistemi operativi diversi da MacOSX e Windows.

Un esempio per tutti: volevo aderire a Naviga 3, l’offerta di Tre che consente per 9 € al mese di avere 50 MB/giorno di collegarsi a internet utilizzando il telefonino UMTS come modem, peccato che ciò sia possibile solo se si possiede Windows.
Naturalmente non ho aderito all’offerta.

Io non posso entrareI produttori ed i fornitori di servizi devono capire che se tagliano fuori GNU/Linux si precludono una fetta non trascurabile di mercato, sta a noi trovare il modo di renderlo evidente. Per quanto mi riguarda, quando compro qualche cosa, o mi si garantisce che è compatibile oppure torno dopo aver controllato su internet.

Ci sarebbe bisogno di un’iniziativa evidente di boicottaggio per sensibilizzare chi sottostima il nostro numero.

18 thoughts on “Apple chiude a Linux, io chiudo a Apple

  1. @paolino: i vecchi non cifravano il db, tant’e’ che esiste un bellissimo scriptino in python che ti permette di copiare i files mp3 un po’ dove vuoi tu mentre lui si occupa di aggiornare l’itunesDB.

    @mamozzi: in teoria se metti su ipodlinux (o rockbox) tutto il discorso cade, perche’ entrambi NON USANO l’itunesDB e ti permettono di copiare direttamente i files mp3 sul dispositivo.

    Il problema che mi pare di aver colto dal sito di ipodlinux (e di cui non mi pare si sia parlato) e’ che OLTRE A criptare il DB di itunes HANNO ANCHE CIFRATO il firmware degli ultimi ipod, rendendo impossibile installarci ipodlinux e rockbox.

    E questo non e’ bello.

  2. ma quando mai apple ha aperto a linux? tutto sto casino per i nuovi ipod! ma perchè i vecchi che facevano?

    ste notizie sono come la scoperta dell’acqua calda!!

  3. @flex: l’architettura dei powerpc era superiore a quella degli IBM-compatibili;
    ma da quel che si leggeva in giro i problemi che hanno determinato il loro abbandono sono collegati all’approvigionamento e al fatto che gli sviluppi da parte di Freescale andavano molto a rilento, per cui nonostante la migliore architettura le prestazioni non riuscivano a tenere il passo con i nuovi processori intel e amd.

    P.S. L’iPod è uno dei miei grando desideri, ma adesso m’avete smontato… e io che aspettavo quello da 160GB per installarci ipodlinux… 🙁

  4. un congruo numero di persone?

    ad oggi, gli utenti linux desktop in totale sono pari a quelli che usano ancora win98…

  5. Boicottare i nuovi iPod mi sembra una cosa giusta (anche perché taglia fuori chi usa Windows 2000 e Windows 9x). Inoltre, se anche avessi Windows XP perché devi obbligarmi ad usare il tuo software? Tanto lo useranno quasi tutti per non sforzarsi di cercare alternative, ma lascia la libertà a chi vuole qualcosa di diverso…
    Però boicottare Apple mi sembra una cosa un po’ esagerata…

    🙂

  6. >ok, riesco lo stesso a farlo funzionare ma acquistrlo e farlo >funzionare tramite escamotageè sostanzialmente come utilizzare >windows piratato

    Nooo, e’ peggio…,se pirati windows non paghi la licenza, se compri l’iPod fai entrare soldi nelle casse di Apple.

    Ancora nessuno ha spiegato agli utenti Mac come mai i processori Intel che facevano schifo hanno soppiantato i G5 … :p

  7. Per fdigiuseppe. Non sapevo che Douglas Adams fosse un fan della Apple. A proposito del primo ho letto su TuxJournal che se su gvim si digita “help 42” stamperà una parte del “The Hitchhiker’s Guide to the Galaxy”.

  8. Per Giosimar e Andrea Grandi. Vi ringrazio per l’info, i negozianti 3 però non lo sanno e mi avevano detto che non era possibile. Se è così farò la ricerca consigliata eppoi aderirò.

  9. sarà anche già stata violata la protezione, ma se Apple chiude a Linux, non capisco perchè io, utente del pinguino, debba comprare un suo prodotto…

    ok, riesco lo stesso a farlo funzionare ma acquistrlo e farlo funzionare tramite escamotageè sostanzialmente come utilizzare windows piratato oinvece che una bella e liberissima distro linux; bisogan sostenere chi ci viene incontro, non dare soldi a chi non ci rispetta.

  10. Puoi utilizzare la Naviga 3 da qualsiasi sistema operativo, anche per navigare dallo stesso cellulare. Come? Basta che modifichi il punto di accesso sul telefono, scrivendo “naviga.tre.it” nel APN. Se cerchi su Google trovi ovunque questa soluzione. Prova 🙂

  11. veramente io con ubuntu navigo con 3 senza avere il software windows.
    e pure da windows non è necessario il loro software per navigare.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *