La saga di Tristam Flattery

Tristam Flattery, stimato naturalista di Farrland, è il protagonista del ciclo dell’eterna giovinezza creato dallo scrittore canadese Sean Russell. Nella versione italiana la storia si dipana lungo tre volumi: “L’ombra magica“, “Oceana” e “L’ultimo enigma“. Curiosamente l’originale inglese si compone invece di due soli volumi, ciascuno di 608 pagine: “World without end” del 1995 e “Sea without a shore” del 1996. La Casa Editrice Nord ha anche pubblicato un volume unico di 1080 pagine intitolato “La saga di Tristam Flattery“.

Tristam viene chiamato ad Avonel, la capitale, perché una misteriosa e segretissima pianta ha smesso di produrre di semi. Questi semi hanno il potere di prolungare la vita ed il re ne sta facendo largo uso. Il naturalista non riesce a trovare la soluzione al problema e viene inviato oltremare in un continente misterioso a reperire nuove piantine di erbareale. Alla spedizione prende parte anche l’affascinante duchessa di Morland, protetta del re, ed altri personaggi ognuno con scopi ed obiettivi non chiari e legati alle fazioni che complottano a corte. Nella capitale i complotti continuano, è in gioco qualcosa di grosso e di misterioso, un qualcosa che è legato alla spedizione.

Tristam si rende conto che c’è qualcosa di più rispetto a quanto gli è stato raccontato e lo scoprirà alla fine assieme al lettore che viene catturato dalla vicenda e viene premiato da un finale a sorpresa . La magia aleggia lungo tutta la storia e gioca un ruolo determinante sebbene non intervenga direttamente nelle azioni dei personaggi che sono guidate da un credo razionale di stampo illuminista.

La vicenda è ambientata in un immaginario 1700 e presenta molti elementi originali rispetto ad altre storie di fantasy. C’è un po’ Darwin nel personaggio di Flattery, c’è il richiamo alle grandi avventure di mare dell’ottocento e c’è l’omaggio esplicito a Tolkien. Tristam Flattery va a visitare il rettore Emil che abita in Northmoor Road 18 in una cittadina universitaria. Tolkien visse al numero 22 di Northmoor Road ad Oxford dal 1926 al 1930 quando si trasferì al civico 20. Nel 1945 Tolkien venne nominato titolare della cattedra Merton di Lingua e letteratura inglese sempre a Oxford e, guarda caso, la cittadina universitaria del romanzo di Russell si chiama Merton sul Wedgewater.

Ne consiglio la lettura agli appassionati di fantasy, alla fine viene voglia di riscoprire i classici dell’800 dedicati alla navigazione per mare e alla scoperta di nuovi mondi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *