La fatica di scrivere

L’appetito vien mangiando e scrivere nel blog mi ha solleticato la fantasia suggerendomi di passare a scrivere un romanzo, questo è il progetto che mi sta impegnando ultimamente e per il quale sto trascurando il sito.
Detto fatto, ho buttato giù lo schema per una storia dall’inizio alla fine con gli eventi principali e sono partito, non mi aspettavo una passeggiata ma neanche la grande fatica che ho trovato.
Per scrivere un romanzo, ho scoperto, occorre tanto tempo e soprattutto non basta aver delineato la storia dall’inizio alla fine, occorre anche quello che sta in mezzo, l’intreccio, un storia parallela, non basta una sola idea ne occorrono tante. Il risultato di queste scoperte è che il mio primo romanzo fatica a svilupparsi, non riesco a mettere la carne intorno ad uno scheletro che ritengo molto interessante. In sintesi ho scritto nove capitoli tra cui il primo e il terzultimo per ritrovarmi con la passione inaridita.
Ho realizzato che partire con un romanzo è pretenzioso, ho deciso quindi di ripiegare su una serie di racconti incentrati tutti sul personaggio che ho pensato. Ieri sera ho iniziato a scrivere il primo racconto, ho constatato che la storia mi esce facile non dovendomi preoccupare di troppe cose tutte insieme, mi limito a trascrivere il film che mi si crea in testa senza troppi ragionamenti che poi mi bloccano.

Con questo post inauguro una nuova categoria che si chiama scrivere e tramite la quale documenterò il percorso e i progressi di un aspirante scrittore.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *