Olanda giorno 1: i gioielli dell’IJsselmeer

A grande richiesta la prima delle cronache olandesi, quella del 29 giugno.

Partiamo alle 13.20 da Roma con Lufthansa diretti a Francoforte dove alle 16.10 prendiamo il volo per Amsterdam. A Schiphol prendiamo possesso presso la Hertz di una comoda Opel Meriva il cui bagagliaio ospita senza problemi le nostre 3 valigie.

In circa mezz’ora siamo all’hotel Van der Valk, situato tra Katwoude e Volendam.

Scaricati i bagagli raggiungiamo in pochi minuti Volendam. Dicono che sia il posto più fotografato d’Olanda: hanno ragione. La passeggiata lungo mare è veramente interessante, solo che per essere un posto turistico chiude tutto presto. Infatti ceniamo alle 9:00 con un piatto caratteristico con tre sogliole fritte, una montagna di patate arrosto e verdura (54,60 € in tre con birre) ma non facciamo in tempo a prendere il gelato perché alle 22:00 scatta il coprifuoco. I negozi erano già chiusi quando siamo arrivati.

Da Volendam a Marken il passo è breve. Marken era un’isola prima che lo collegassero alla terraferma con una strada. Il paesetto è talmente bello che sembra finto. Sulla carta non c’è nulla a parte la chiesa e qualche casa antica nei pressi. In realtà è un’esperienza magica passeggiare per i vicoli deserti, data l’ora, tra casette da sogno che orlano i canali solcanti da tanti ponticelli che qui chiamano brug. Il giro è a piedi perché le auto dei non residenti devono essere lasciate al parcheggio all’ingresso del paese.

Torniamo indietro fino a Monnickendam che è un paese carino ma non come Volendam e Marken. L’attrattiva principale è il carillon della Speeltoren che suona il giovedì dalle 19:30 alle 21:00.

Terminato il giro torniamo in hotel.

2 thoughts on “Olanda giorno 1: i gioielli dell’IJsselmeer

  1. Goedemorgen Gianpiero e bentrovato, qui eravamo tutti in trepida attesa di notizie. Bè, di spunti fotografici in Olanda ne troverai parecchi, un po’ meno di gastronomici, a mio parere… evita accuratamente ristoranti etnici sospetti, a meno che non siate dotati di stomaci costruiti in pelle di Tolfa.
    Certo che è un bel salto da Siviglia, dove alle 21 fanno colazione, a Volendam, dove è anche tardi per la cena…
    Ciao, e buon viaggio. Fatti vivo!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *